LE VILLE

“Ci sono oltre 5 mila ville e residenze estive nobiliari disseminate lungo la regione, simbolo di un’epoca storica, verso la metà del ‘500, in cui molte famiglie patrizie investirono le ricchezze accumulate nel commercio facendo realizzare ad Andrea Palladio meravigliose architetture che rappresentano un patrimonio di storia e di arte di inestimabile valore. Noi ne proponiamo solo qualcuna.
A voi la scelta di creare il vostro itinerario culturale alla scoperta di questo tesoro artistico.”

Villa Pisani

Chiamata la “Regina delle ville venete”, Villa Pisani è situata lungo la Rivera del Brenta, a soli 20 minuti da Venezia.
Oggi la Villa è un Museo Nazionale che richiama centinaia di visitatori e ospita varie opere d’arte del XVIII e XIX secolo, tra cui il capolavoro del Tiepolo “Gloria della famiglia Pisani”.
Circondata da un magnifico parco tra i più importanti d’Europa e caratterizzato da singolari architetture e da un famoso labirinto di siepi, la struttura ospita anche importanti mostre di arte  antica e contemporanea.

Villa di Maser (Villa Barbaro)

Uno dei capolavori del Palladio, la Villa di Maser nel trevigiano, è oggi Patrimonio UNESCO. Aperta tutto l’anno, conserva il fascino di una villa dalle magiche atmosfere. Abitata dai proprietari, è una tenuta agricola di grande pregio e possiede una cantina storica con una selezione di ottimi vini. Al suo interno, sei sale con preziosi affreschi di Paolo Veronese. Passeggiando per i vigneti si può ammirare la bella collezione di carrozze rappresentative dei secoli scorsi.

Villa Emo

A Fanzolo di Vedelago, nel trevigiano, troviamo un’altra delle ville del Palladio, Villa Emo, circondata da un grande parco e decorata interamente dagli affreschi di Giovan Battista Zelotti.
Le decorazioni si ispirano principalmente a motivi agrari.
Simbolo della vita di chi lavora tutti i giorni nei campi, di chi fatica per produrre e di un tentativo di rinnovo della realtà socio-economica dell’epoca, dove per la prima volta si tentava un dialogo tra i diversi strati sociali fino ad allora in contrasto tra loro.

Villa Almerico Capra (La Rotonda)

Una delle più famose ville di Andrea Palladio, Villa Almerico Capra, detta la Rotonda, è stata progettata dal Palladio per volontà del mons. Paolo Almerico intorno al 1570. Visitata negli anni da poeti e artisti, oltre che da turisti, la villa è un luogo di grande bellezza e di atmosfere di pace e grazia.

Villa Manin

Villa Manin a Passariano (UD), è uno dei monumenti artistici più significativi del Friuli Venezia Giulia.
Fatta edificare nel Seicento da Ludovico I Manin per celebrare la ricchezza e la potenza della sua casata, la struttura è composta da un corpo centrale che era adibito a residenza della famiglia, e da altre zone in cui si svolgevano le attività agricole. Immersa in un parco secolare di diciotto ettari, la villa conserva all’esterno preziose sculture ed elementi in stile barocco, mentre al suo interno colpisce il Salone delle Feste con i suoi stucchi settecenteschi, in passato palcoscenico di incontri ed eventi storici, ma anche la Cappella dedicata a Sant’ Andrea Apostolo con decorazioni in stile barocco, sculture di Giuseppe Torretti e dipinti di Francesco Fontebasso.
La Villa ospita anche alcune collezioni museali permanenti come il Museo delle Carrozze e Armeria ed è adibita ad eventi e concerti di rilievo internazionale.
Da Caorle si raggiunge Villa Manin in appena un’ora d’auto, percorrendo la SP59 o la SP42.